NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito utilizza cookie per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Benvenuti sul sito ufficiale del Comune di Filago

“ACCORDO ARIA” - Misure di limitazione per migliorare la qualità dell'aria

ACCORDO ARIA Si comunica che per migliorare la qualità dell’aria con ordinanza n. 42 del 13.11.2017 emessa secondo le indicazioni della Delibera di Giunta Regionale n. 7095 del 18.09.2017, si stabiliscono i provvedimenti di limitazione della circolazione per alcuni veicoli, insieme ad altre disposizioni finalizzate alla riduzione delle emissioni inquinanti.

La limitazione inizierà dal 1° ottobre 2017 e si concluderà il 31 marzo 2018.

Inoltre si stabilisce il divieto di circolazione dei veicoli diesel Euro 3 a partire dal 1° ottobre 2018.

Tramite le due locandine infografiche verranno illustrati gli interventi per la qualità dell'aria distinguendo tra le misure strutturali permanenti invernali e le misure temporanee che scattano in seguito al superamento del livello di PM10 in atmosfera.

Del superamento del limite e l’applicazione delle misure temporanee omogenee di 1° e 2° livello la cittadinanza verrà avvisata tramite:

 - la consultazione del sito istituzionale di Regione Lombardia (www.L15.regione.lombardia.it) – “Accordo Aria”;

- la consultazione del sito di ARPA (www.arpalombardia.it)  “Accordo Aria”;

- la consultazione del sito istituzionale del Comune di Filago (www.comune.filago.bg.it) – “Accordo Aria”;

- la consultazione del sito facebook del Comune di Filago– “Accordo Aria”;

- la consultazione del tabellone luminoso del Comune di Filago “Accordo Aria”;

MISURE TEMPORANEE OMOGENEE DI 1° LIVELLO:

Vengono attivate dopo quattro (4) giorni consecutivi di superamento misurato nella stazione di riferimento del valore di 50 µg/m3 della concentrazione di PM10. Esse sono:

  1. Limitazione all’utilizzo delle autovetture diesel private di classe emissiva fino ad Euro 4 diesel compreso in ambito urbano dalle 8,30 alle 18,30 e dei veicoli commerciali diesel di classe emissiva fino ad Euro 3 diesel compreso dalle 8,30 alle 12,30. Si mantengono le stesse deroghe ed esclusioni previste dalle limitazioni strutturali invernali di cui all’Allegato 1 DGR n. X/7095 del 18.09.2017 con l’aggiunta dei veicoli speciali definiti dall’art. 54 lett. F), g) e n) del Codice della Strada, fatte salve le vigenti disposizioni comunali relative alle Zone a Traffico Limitato (ZTL) e alle modalità di carico –scarico);
  2. Divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) aventi prestazioni energetiche ed emissive che non sono in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 3 stelle in base alla classificazione ambientale introdotta dal decreto attuativo dell’articolo 290, comma 4, del decreto legislativo 3 aprile 2006 n. 152 o, fino alla sua entrata in vigore e piena operatività, dalla D.G.R. n. 5656/2016;

  3. Divieto assoluto, per qualsiasi tipologia (falò rituali, barbecue e fuochi d’artificio, scopo intrattenimento, etc…) di combustione all’aperto anche relativamente alle deroghe consentite dall’art. 182, comma 6 bis, del decreto legislativo 3 aprile 2006 n. 152 rappresentate dai piccoli cumuli di residui vegetali bruciati in loco;

  4. Introduzione del limite a 19° (con tolleranza di 2°) per le temperature nelle abitazioni e spazi ed esercizi commerciali;

  5. Divieto per tutti i veicoli di sostare con il motore acceso;

  6. Divieto di spandimento liquami zootecnico e, in presenza di divieto regionale, divieto di rilasciare le relative deroghe;

MISURE TEMPORANEE OMOGENEE DI 2° LIVELLO (AGGIUNTIVE RISPETTO A QUELLE DI 1° LIVELLO):

  1. Vengono attivate dopo dieci (10) giorni consecutivi di superamento misurato nella stazione di riferimento del valore di 50 µg/m3 della concentrazione di PM10. Esse sono:

  2. Estensione delle limitazioni per le autovetture diesel private di classe emissiva fino a Euro 4 diesel compreso in ambito urbano nella fascia oraria 8,30 – 18,30 e per i veicoli commerciali diesel di classe emissiva fino ad Euro 3 diesel compreso nella fascia oraria 8,30 – 18,30 ed Euro 4 diesel nella fascia oraria 8,30 – 12,30. Le deroghe ed esclusioni previste sono le medesime individuate al punto 1;

  3. Divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) aventi prestazioni energetiche ed emissive che non sono in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 4 stelle in base alla classificazione ambientale introdotta dal decreto attuativo dell’articolo 290, comma 4, del decreto legislativo 3 aprile 2006 n. 152 o, fino alla sua entrata in vigore e piena operatività, dalla D.G.R. n. 5656/2016.

ordinanza sindacale n.42_2017

limitazione alla circolazione

misure temporanee di I° e II° livello